curva-WHITE_up
curva-WHITE_down

Duomo di Napoli

Construita tra il 1299 e il 1314, la Cattedrale Metropolitana di Santa Maria dell’Assunzione, conosciuta come Duomo, è il più importante edificio religioso di Napoli, oltre ad essere in città un punto di riferimento storico, artistico e culturale.
Incastrato tra gli edifici, il Duomo di Napoli ha una sobria facciata in stile neogotico con tre ingressi. Entrando, ci imbatteremo in tre navate lunghe 100 metri e alte 48 metri, dove si intrecciano diversi stili architettonici con elementi gotici, barocchi e neogotici.

Uno dei punti più rilevanti della cattedrale è la Cappella del Tesoro, uno spazio in stile barocco in cui si conservano più di 50 figure d’argento donate da ricchi devoti. L’elemento più peculiare del Duomo sono le capsule in cui è conservato il sangue di San Gennaro, famoso perchè, durante alcune celebrazioni, cambia il suo stato da solido a liquido.

Il Duomo di Napoli non ha una struttura appariscente e, dall’esterno, potrebbe passare inosservato, ma è un tempio di grande importanza e merita sicuramente una visita. Ci sono, comunque, molti altri edifici religiosi che non hanno nulla da invidiare al Duomo, come la Basilica di San Domenico Maggiore o la Basilica de San Francesco da Paola.